BITCOIN CASH/USD: SOLO SOPRA 275/285 DOLLARI NUOVA DECISA POSITIVITA’.

Dal momento del suo arrivo sul mercato cripto nel 2017, grazie a un fork del Bitcoin ( nel 2018  si è successivamente diviso in due criptovalute: Bitcoin Cash e Bitcoin SV), la volatilità di Bitcoin Cash è stata sempre molto elevata, con oscillazioni dei prezzi davvero molto molto forti.

Questa iniziale  tendenza con il passare del tempo è andata via via affievolendosi: dalle svariate centinania di dollari di oscillazioni iniziali, da aprile marzo scorsi Bitcoin Cash è rimasta compressa per gran parte del tempo al di sotto dei 100 dollari di oscillazioni – sempre ottimi movimenti, per carità, come è tipico dei mercati cripto, ma sicuramente con un trend in netta contrazione rispetto alla media storica di questa criptovaluta.

Riteniamo che questa lenta e graduale compressione dei prezzi sia propedeutica a forti movimenti direzionali, che potranno essere al rialzo in caso di break di 275/285 usd, o al ribasso in caso di rottura del sostegno 200/205 usd.

Nel mezzo continuerà la fase di congestione sempre più stretta, con uno spartiacque tra tendenza maggiormente positiva o maggiormente negativa posto sui 237/242 usd.

Post recenti