IL PROGETTO I-ALGOTRADE E I SERVIZI ALGOSELECTION

La consapevolezza di avere a che fare con mercati sempre più guidati da macchine invece che da esseri umani,  già da molti anni oramai,  ci ha spinto ad intraprendere  un  lungo percorso di adeguamento a tale tendenza, iniziato nel corso del  2016 e terminato a fine 2017, con la nascita del primo dei cinque software di trading automatico, chiamato I-ALGOTRADE – interamente dedicato a titoli e futures su indici – che ha dato il nome all’intero progetto.

Non è stata una scelta facile, sia per una certa diffidenza ad affidare l’intera gestione del proprio portafoglio ad un software, sia soprattutto per una oggettiva difficoltà a dover abbandonare un percorso quasi ventennale di trading discrezionale. Come al solito è stata l’analisi dei  freddi numeri a far venire meno ogni remora ed ogni dubbio, dato che gli ultimi anni di attività – in maniera sempre più evidente dal 2010/2011 in poi – avevano evidenziato risultati in costante deterioramento, costi operativi (commissioni, leva finanziaria etc)  in continua crescita e soprattutto una difficoltà tangibile a gestire gli eccessi frequenti, l’apparente irrazionalità di alcune fasi e il fortissimo “rumore” di mercato di breve e brevissimo termine creato da High frequency trading e algoritmi sui mercati. Componente psicologica e stress motivo hanno giocato un ruolo cruciale nelle scelte effettuate: eh si, perchè nel trading non contano solo i risultati ottenuti – fondamentali per carità – ma anche il COME vengono ottenuti questi risultati!!!!

Azzerare quasi completamente componente psicologica e stress emotivo, divenuti negli ultimi anni vera e propria criticità nel trading discrezionale effettuato, è stato sicuramente l’elemento più positivo introdotto dall’arrivo dei nuovi software. Ma ovviamente non si è trattato solo di questo: il percorso effettuato, che ha portato allo sviluppo prima, test poi e messa a regime completa nel corso del 2018 per finire, di ben cinque software di trading automatico ha portato risultati assoluti notevolmente superiori non solo a quelli paragonati al miglior anno di trading discrezionale, ma soprattutto rispetto anche a quelle che erano inizialmente le migliori aspettative. 

Senza dubbio si è rivelata vincente la scelta di sviluppare software con caratteristiche diverse fra loro, ottimizzati per tipologia di strumento finanziario trattato:

I-ALGOTRADE, il primo software sviluppo è quello dedicato ai titoli principali titoli big cap ITALIA-USA-GERMANIA, e ai  futures  dei più importanti indici internazionali – con particolare riguardo a NASDAQ 100 e DAX.

FOREX MACHINE, interamente dedicato alle principali coppie di valute del mercato forex -con un occhio particolare a EURO/USD, GBP/USD e USD/YEN.

CRYPTORAPTORdedicato in maniera esclusiva alle prime 20 capitalizzazioni cripto – con il 50% riservato alle prime 3 cap, ossia BITCOIN, ETHEREUM e RIPPLE.

MID SMALL CAP STRONG MACHINE, software pensato per il trading – esclusivamente in determinate fasi di  mercato- su titoli mid-small cap ITALIA-USA.

MID SMALL CAP CRYPTORAPTOR, interamente dedicato al trading sulle medie e piccole capitalizzazioni cripto.

Il progetto I-ALGOTRADE nasce con l’idea di offrire il valore aggiunto dato dai nostri software a coloro che decideranno di seguirci con i nostri servizi Algoselection, pensati appositamente per i trader e gli investitori. Non solo, abbiamo in cantiere di sviluppare in futuro anche un app proprietaria, che possa dare anche la possibilità di proporre un vero e proprio servizio di mirror trading collegato ai nostri software, per poi arrivare infine a un veicolo di investimento guidato dai cinque software I-ALGOTRADE.

Come saranno dunque impostati i nostri servizi Algoselection?

Siamo consapevoli che il  trading è qualcosa di molto personale e soggettivo, che va calzato in maniera quanto più stretta possibile al proprio approccio psicologico al mercato, alle proprie esigenze e obiettivi e soprattutto al proprio capitale disponibile. Quanto più frenetico e frequente diventa, quante più operazioni si fanno sul mercato, più aumentano le possibilità di errori – cosa inevitabile quanto più si è esposti al cosiddetto “rumore” del mercato – e quindi di perdita.

Come sopra specificato, I-Algotrade basa tutta la sua attività sui mercati su cinque software di trading automatico, che sono stati tarati per scegliere il tipo di operatività da effettuare in base al calcolo delle probabilità di successo di ogni singola strategia che intravedono.

Ovviamente, più è bassa la percentuale di successo, più aumentano i rischi e quindi le possibilità che entri lo stop loss.

A proposito di stop loss, è doverosa una parentesi di approfondimento. La più grande novità introdotta con l’arrivo dei nuovi software, rispetto al trading discrezionale effettuato per 20 anni, è la totale assenza nelle proprie strategie  dell’hedging, ossia dell’apertura di posizioni di copertura del rischio o di segno contrario rispetto a quelle già detenute in portafoglio: per capirci, se ad esempio si è long di dax settembre a 12500, si può decidere di aprire uno short in caso di rottura di un livello ritenuto importante su scadenza dicembre, con l’obiettivo di proteggere la posizione e di valutare con calma il da farsi successivamente, in modo da evitare di applicare sin da subito uno stop loss.

CON L’ARRIVO DEI SOFTWARE DI TRADING AUTOMATICO DI I-ALGOTRADE INVECE LA STRATEGIA PREVEDE SE NECESSARIO STOP LOSS E BASTA con l ‘obiettivo di ridurre i costi operativi della marginazione e soprattutto tenere sempre libera la maggiore liquidità possibile!!!!

I software cominciano ad effettuare operazioni dal 40-45% di probabilità di successo in su, e poi a salire a 50-55%, e cosi via. Quando la probabilità di successo sale dal 60-65% in su, i nostri software cominciano ad essere via via più aggressivi sia in termini di money risk management sia in termini di position sizing.

Alla luce della premessa fatta sopra sul trading, che cosa abbiamo scelto dunque di fare con l’offerta dei servizi di Algoselection che abbiamo creato???

Anche tenendo presente l’esperienza di tanti sottoscrittori di servizi analoghi, e avendo consapevolezza che la platea di sottoscrittori di servizi di questo tipo è veramente molto variegata –  per capitale disponibile,  per esperienza sui mercati, per profilo rischio e soprattutto per approccio psicologico/emotivo –  si è scelto di proporre un canale BASE in cui offrire tutta la potenza di fuoco delle analisi, dei report, dei grafici con i famigerati box di controllo(area dinamiche di prezzo calcolate in automatico e aggiornate costantemente) , ottenibili dai software i-Algotrade, sui principali strumenti finanziari disponibili ( titoli, etf, future indici, commodities, valute, criptovalute) lasciando totale autonomia di scelta e di valutazione ai singoli utenti sul se e come utilizzare tutta questa preziosa mole di supporti (o valore aggiunto, come amiamo chiamarlo noi), con una ciliegina sulla torta finale: comunicare spesso e volentieri ciò che i software stanno facendo in tempo reale sul mercato (quel che è successo sul nostro canale TELEGRAM ALGOSELECTION FREE sulle criptovalute in tal senso è emblematico, basti pensare ai sell dati in tempo reale a 11000-11500 in primavera 2018, a 9800 il 4 maggio 2018 e a 8300-8400 lo scorso 24 luglio 2018 sul Bitcoin/USD).

In aggiunta al canale BASE, la possibilità di avere dei canali di veri e propri segnali operativi, con indicati per tempo tutti gli elementi chiave per impostare un trade (incluso lo stop loss e i target eventuali), selezionati però solo fra quelli a più alta probabilità di successo: SEGNALI HIGH FREQUENCY (soprattutto su future dax e nasdaq 100) dal 60-65% in su; SEGNALI LOW RISK dal 90-95% in su ( senza MAI avere alcuna posizione incagliata per lungo tempo o drawdown di alcun tipo). E con priorità assoluta la protezione del proprio capitale.

L’obiettivo è molto chiaro e facilmente intuibile: dare solo i segnali fra quelli selezionati dai nostri software con la più alta affidabilità statistica, in modo che chi segue il servizio sappia già con assoluta tranquillità che quel tipo di operatività si trasformerà in gain  con altissima probabilità, lasciando invece totale autonomia e valutazione sul da farsi,  pur offrendo il massimo supporto e valore aggiunto possibile, soprattutto nelle fasi di maggior incertezza e rischio,  quasi sempre caratterizzate da movimenti di congestione o laterali, che rappresentano il 60-70% del tempo però sui mercati.

Impostati così i servizi, il numero dei segnali è decisamente variabile in base a ciò che accade sui mercati. Però il valore di tale scelta nel lungo termine è davvero enorme e lo si può capire davvero con il passare del tempo.

Fare dei servizi in cui si propongono centinaia di segnali al mese, ma prendersi il 30-50-70% di stop loss alla fine logora chiunque, a parte i broker che invece guadagnano esponenzialmente  – ribadiamo, più l’attività si fa frenetica, più aumentano i costi operativi, e quindi aumentano i guadagni dei broker, che sono ben felici di incentivare e incoraggiare questo tipo di trading forsennato,  e più ci si espone ai rumori di mercato e alle follie degli high frequency trading.

Algoselection si pone l’obiettivo di proporre un modello, che possa funzionare per chiunque, di fare risultati in maniera costante e sostenibile nel tempo, qualsiasi cosa i mercati facciano ( e fanno solo tre cose: salgono, scendo o come accade la gran parte del tempo, lateralizzano), riducendo al massimo stress finanziario e psicologico, dando sempre una chiara lettura di ciò che sta succedendo senza  MAI farsi trovare dalla parte sbagliata, lasciando totale autonomia nelle fasi di mercato più laterali e incerte (pur dando il massimo supporto possibile per valutare il da farsi), e proponendo invece solo una selezione di segnali dei trade fatti dai nostri software con la più alta affidabilità statistica.

L’idea è di offrire un modello di supporto davvero straordinario e innovativo, che possa essere sfruttato al meglio dalla maggior parte degli utenti che ci seguiranno.

Post recenti