SP500: ATTENZIONE ALLE PROSSIME SETTIMANE

La forza degli indici americani è rimasta intatta fino ai giorni scorsi, tanto che quasi tutti hanno rinnovato seppur marginalmente i top storici – eccezion fatta per l’indice Russell, che invece è rimasto al di sotto di quelli segnati a marzo scorso.

La stanchezza però si è fatta via via sempre più evidente negli ultimi mesi, e sebbene ogni mini correzione sia stata vista dai compratori come un occasione di buy immediato, i rischi di movimenti più profondi e articolati sono aumentati notevolmente nelle ultime settimane, anche per una stagionalità che vede il bimestre maggio/giugno particolarmente sensibile agli aumenti di volatilità, a maggior ragione dopo un anno di fortissimi rialzi degli asset finanziari – in un contesto però profondamente depresso dell’economia reale, soprattutto della componente non quotata sui mercati finanziari!!!!!

I nostri sistemi danno per le settimane a venire  alte probabilità di assistere a movimenti correttivi più profondi e articolati di quelli visti nei mesi scorsi, anche se non si attiveranno particolari rischi al ribasso fin quando sp500 resterà sopra 3700/3850.

Post recenti